Diete low-cab negli atleti: adattamenti su performance, cortisolo e anticorpi

  • Terink R, Witkamp RF, Hopman MTE, Siebelink E, Savelkoul HFJ, Mensink M. A 2 Week Cross-over Intervention with a Low Carbohydrate, High Fat Diet Compared to a High Carbohydrate Diet Attenuates Exercise-Induced Cortisol Response, but Not the Reduction of Exercise Capacity, in Recreational Athletes. Nutrients. 2021 Jan 6;13(1):E157. doi: 10.3390/nu13010157. PMID: 33418951.
  • https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33418951/

Introduzione

Fino a poco tempo fa, parlare di diete low-cab/high-fat (LCHF) e high-cab/low-fat (HCLF) rischiava di finire in una guerra religiosa. Ora gli animi si sono un po’ calmati, arrivando ad una tregua più o meno stabile:

  • Se devi dimagrire, una dieta LCHF strutturata correttamente produce gli stessi risultati nel lungo termine di una HCLF
  • Se devi fare attività sportiva (specie ad alta intensità), una dieta LCHF può portare ad una riduzione delle performance

Tuttavia il campo è aperto sotto ancora molti aspetti, fra cui l’influenza sul sistema immunitario e proprio in questo paper gli autori vogliono misurare gli effetti su:

  1. Livelli di cortisolo post-esercizio. In letteratura si è visto un aumento del cortisolo nei primi giorni di diete low-cab, questo studio vuole riprodurre il risultato e valutarne gli effetti dopo 2 settimane per valutarne gli adattamenti.
  2. Livelli dell’imunoglobina A salivare (s-IgA). Un basso livello di s-IgA è correlato ad una maggiore incidenza di infezioni respiratorie e la carenza di carboidrati nel sistema e il cortisolo elevato potrebbero portare ad un abbassamento dei livelli di s-IgA. Gli autori vogliono quindi verificare se le condizioni delle diete low-cab portano ad un abbassamento degli anticorpi della saliva.

Materiali e metodi

14 atleti maschi non agonisti di ciclismo e triathlon sono stati reclutati. Tutti hanno partecipato in modalità “cross-over”, ovvero ogni atleta ha eseguito entrambe le diete in ordine randomico:

Dieta%Carboidrati%Grassi%Proteine
Low-Cab High-Fat (LCHF)<10%~75%~15%
High-Cab Low-Fat (HCLF)~50%~35%~15%

Le diete sono state seguite secondo queste modalità:

  • 2 settimane di dieta LCHF oppure HCLF
  • 2 settimane di “recupero”
  • 2 settimane dell’altra dieta (HCLF oppure LCHF)

Ogni atleta è stato testato in totale 4 volte nel corso dell’esperimento:

  1. Dopo 2 giorni l’inizio della prima dieta
  2. Al termine della prima dieta
  3. Dopo 2 giorni l’inizio della seconda dieta
  4. Al termine della seconda dieta

Ogni test era composto da:

  1. Analisi del sangue, urina, saliva
  2. Test sotto sforzo in biciletta per 90 minuti al 60% della potenza massima
  3. Analisi del sangue, saliva e questionario sull’intensità percepita

Risultati

Massa corporeaDiminuita in entrambe le diete, diminuita di più durante la dieta LCHF. La percentuale di massa grassa è diminuta in modo eguale in entrambe le diete. La percentuale di massa magra è aumentata in modo eguale in entrambe le diete
PerformanceL’intensità e il lavoro totale sono state significativamente più basse durante la LCHF. Inoltre, l’intensità percepita è stata più elevata durante la LCHF. Tuttavia dopo 2 settimane, le performance sono migliorate rispetto a dopo i due giorni di dieta
Acidi grassi liberiPost-esercizio sono stati più elevati nella LCHF
Livelli di glucosioDopo 2 settimane di dieta LCHF, i livelli di glucosio si sono abbassati significativamente
CortisoloI livelli di cortisolo erano più elevati il secondo giorno di LCHF rispetto al HCLF, ma alla fine della dieta (dopo 2 settimane), i livelli sono ritornati al valore osservato anche nella HCLF
Immunoglobina A salivareNessuna differenza fra i gruppi, ma dopo 2 settimane di dieta, i livelli di s-IgA post-esercizio erano più bassi nel HCLF contrariamente a quanto supposto

Discussione e conclusioni

Questo studio ha confermato gli effetti acuti di una dieta low-cab e mostrato gli adattamenti metabolici dopo due settimane:

  • Dopo due giorni c’è da aspettarsi un calo di performance ed un aumento dell’intensità percepita
  • Dopo 2 settimane si iniziano ad avere degli adattamenti, ma le performance sono ancora inferiori rispetto alla dieta HCLF
  • Anche il livello di cortisolo post-allenamento inizialmente è più alto, ma tende a ritornare ai livelli attesi dopo due settimane
  • Nonostante l’abbassamento dei livelli di glucosio e l’aumento del colesterolo, l’immunoglobina salivare non sembra essere intaccata, anzi dopo due settimane sembra esserci un effetto protettivo rispetto alle HCLF

Quindi, se volete fare una dieta keto e vi beccate una infezione respiratoria, non date la colpa necessariamente agli anticorpi della saliva. Il vostro corpo li sta continuando a produrre come prima (anzi forse anche meglio).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: